Brand Reputation: Nessun Diritto all’Oblio: Ladri, Truffatori, Corrotti ed Assassini

Brand Reputation: Nessun Diritto all'Oblio: Ladri, Truffatori, Corrotti ed Assassini

WebMarketingManager.netNessun diritto all’oblio per casi giudiziari gravi. “I furbetti italiani” pensavano di passarla liscia, chiamando in causa Google sul loro presunto, quanto infondato: “diritto all’oblio“. Il Garante della Privacy ha così deciso per la NON deindicizzazione degli articoli.

Non si può invocare il “diritto all’oblio” per vicende giudiziarie di particolare gravità: prevale l’interesse pubblico a conoscere le notizie, e soprattutto la verità. La memoria storica è importante e fondamentale, per evitare e riconoscere questi loschi e squallidi individui. Bisogna essere informati, sempre e comunque.

Nessun “diritto all’oblio” per: Ladri, Truffatori, Corrotti ed Assassini.

E quindi Ladri, Truffatori, Corrotti ed Assassini cosa dovranno fare?

1) Farsene una ragione e mettersi l’anima (che non hanno) in pace

2) Assumere un Brand Reputation Manager, che “ripulisca” da Google tutti i commenti negativi e le notizie

Come?

– Mediante attività di Posizionamento Organico SEO, e costruzione di un network di siti.

– Attività di Link Building “borderline”

– Strategie di Content Marketing “borderline”

– E molto altro ancora sempre “borderline”

E quanto costerebbe fare attività di “Brand Reputation”?

Molto, ma non troppo.

E perchè il Garante della Privacy ha così deciso?

Un ex consigliere comunale truffatore e corrotto, nel 2006, ha patteggiato nel 2012, e grazie all’indulto (la vergogna italiana – ndr) non ha fatto neppure un solo giorno di carcere. Non contento tale individuo pretendeva da Google che gli articoli che lo riguardavano fossero “deindicizzati” (cancellati da Google – ndr). Al “no” di Google, il truffatore e corrotto, ha ben pensato di rivolgersi al Garante della Privacy, ed ha ricevuto “picche” anche in questo caso.

Perchè tutta questa insistenza per “ripulire la propria Brand Reputation” ?

Perchè scrivendo il proprio nome e cognome nel motore di ricerca, Google, c’erano tutte le notizie sull’indagine che lo riguardavano in quanto a suo dire: “la permanenza in rete di notizie,  risalenti a circa 10 anni prima e ormai prive di interesse, gli avrebbero arrecato un danno all’immagine, alla vita privata e all’attuale attività lavorativa”.

Rigettata la richiesta, l’autorità italiana è in linea con i garanti europei.

******************************************

Brand Reputation? Visita il mio profilo: https://it.linkedin.com/in/web-marketing-manager-net

******************************************

Brand Reputation: Nessun Diritto all'Oblio: Ladri, Truffatori, Corrotti ed Assassini

Focus on: Non solo Ladri, Truffatori, Corrotti ed Assassini patteggiano e non vanno in carcere, grazie ai vari “indulti” che puntualmente lo “Stato” italiano concede, ma questi individui con la loro arroganza, ci riprovano sempre, e pretendono anche che il loro passato sia dimenticato, per poter tornare a fare i loro porci comodi.

Nessun Diritto all’Oblio per: Ladri, Truffatori, Corrotti ed Assassini.

Troppo comodo “chiedere di dimenticare”.

Troppo comodo non pagare per le proprie colpe.

Troppo comodo pensare di farla sempre franca, in Italia.

******************************************

Brand Reputation? Visita il mio profilo: https://it.linkedin.com/in/web-marketing-manager-net

******************************************

#Brand Reputation #Oblio #Diritto Oblio #Reputazione #Reputazione OnLine #Internet #Reputation #Giustizia #Indulto #Ladri #Truffatori #Assassini #Corrotti #Italia #Furbi #UE #Europa #OnLine Reputation