Social Media Marketing: Classifica degli Influencer di Instagram, con maggiore crescita di Followers – Novembre 2017

WebMarketingManager.net – Abbiamo il 60% che è rappresentato dalla “categoria”: attori/attrici. La ricerca analizza la crescita dei followers, relativi alle ultime 4 settimane (1 mese), analizzando gli accounts di Instagram con almeno 100.000 followers in lingua inglese.

Classifica degli Influencer di Instagram, con maggiore crescita di Followers – Novembre 2017:

  1. Dacre Montgomery, +448% (882.000 followers in più in 4 settimane)
  2. David Harbour, +364% (1.455.000 followers in più in 4 settimane)
  3. Joe Keery, +272% (2.767.000 followers in più in 4 settimane)
  4. Daniela Rodriguez, +211% (160.000 followers in più in 4 settimane)
  5. Natalia Dyer, +183% (2.085.000 followers in più in 4 settimane)
  6. Noah Schnapp, +151% (3.574.000 followers in più in 4 settimane)
  7. Kevin Lilliana, +140% (287.000 followers in più in 4 settimane)
  8. Tekashi, +138% (678.000 followers in più in 4 settimane)
  9. Dallas Keuchel, +133% (124.000 followers in più in 4 settimane)
  10. Charlie Heaton, +131% (1.982.000 followers in più in 4 settimane)

Fonte / Dati: InfluencerDB

******************************************

Social Media Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Alla luce di queste “improvvise crescite di followers” in meno di 4 settimane (1 mese), come diceva il buon Antonio Lubrano: “La domanda nasce spontanea”: quanti di questi followers sono persone reali e quanti sono bot/software/computer/utenti zombie?

 

Social Media Marketing: Tencent (Cina) supera Facebook: $ 529,9 Miliardi di dollari di Capitalizzazione

WebMarketingManager.net – Mentre tutti erano pronti a brindare un 2017 tutto “made in U.S.A. (Stati Uniti)”, si aggiungono alla lista degli invitati: Tencent ed anche Alibaba (sito e-commerce che fa concorrenza ad Amazon), entrambi gruppi cinesi.

Ed è arrivato il grande sorpasso prima della fine del 2017: il Gruppo Facebook (WhatsApp, Instagram, Facebook stesso) è stato superato dal Gruppo Tencent (WeChat/Weixin, QQ , Qzone, Riot Games, Supercel) (Cina) come valore di capitalizzazione.

LEGGI ANCHE: Social Media Marketing: Facebook e Tencent (Cina) sono i 2 gruppi “social” Più Grandi

Social Media Marketing: Facebook e Tencent (Cina) sono i 2 gruppi “social” Più Grandi

Classifica delle maggiori aziende per capitalizzazione – Dati aggiornati al 21 Novembre 2017:

  1. Apple, con $ 889,0 Miliardi di dollari
  2. Alphabet (Google), con $ 718,8 Miliardi di dollari
  3. Microsoft, con $ 645,9 Miliardi di dollari
  4. Amazon, con $ 549,1 Miliardi di dollari
  5. Tencent, con $ 529,9 Miliardi di dollari
  6. Facebook, con $ 528,5 Miliardi di dollari
  7. Alibaba, con $ 488,7 Miliardi di dollari
  8. Berkshire Hathaway (Warren Buffett), con $ 452,3 Miliardi di dollari

Fonte / Dati: YChart

LEGGI ANCHE: Social Media Marketing: Facebook e Tencent (Cina), Analisi Fatturato – 2° Trimestrale 2017

Social Media Marketing: Facebook e Tencent (Cina), Analisi Fatturato – 2° Trimestrale 2017

******************************************

Social Media Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: La Cina continua con la sua avanzata silenziosa in Europa ed in U.S.A. (Stati Uniti).

 

Marketing: Ricerca sulle Strategie del 2017 per avere Clienti e Vendite con la Lead Generation

WebMarketingManager.net – In un “mercato dopato” fatto di Like e Followers senza ROI (Return on Investment) ed anche di “chiacchiere, pettegolezzi e “guru” (fenomeni) improvvisati dell’ultima ora” dove tutti vogliono venderci i loro corsi, i loro eventi, i loro libri, per “insegnarci come si fa” e per conoscere “la migliore strategia d’applicare” per avere più clienti e vendite, arriva in nostro aiuto una ricerca (gratuita) che ci elenca le principali strategie del 2017 utilizzate “sul campo” (dai veri professionisti) per ottenere realmente clienti e vendite (e non like o followers sui vari “social networks del tempo libero” che pagano solo l’1% di tasse grazie ad accordi fatti con nazioni/stati/paradisi fiscali (offshore)).

Analizziamo le 7 strategie più utilizzate da chi ha, concretamente ottenuto risultati, investendo milioni di dollari/euro nel corso dell’anno 2017 che sta per concludersi:

  1. Content download (contenuto gratuito da scaricare: ebook, guide, tutorial, ecc.), nel 66% dei casi
  2. Webinar registration (fare registrare l’utente ad un webinar (seminario online) dove si spiega un qualcosa “affine” al proprio servizio/prodotto, per ottenere la sua fiducia dimostrandogli che siamo competenti in quel determinato campo), per il 45%
  3. Demo request (raccogliere richieste da potenziali clienti interessati a ricevere una demo (dimostrazione parziale) del prodotto/servizio per valutarlo), per il 37%
  4. Suvery/poll (indagini e sondaggi), per il 26%
  5. Free trial (prova gratuita per un tempo limitato di un prodotto/servizio/software), per il 22%
  6. Subscriber (Abbonamenti ad un servizio), per il 21%
  7. Contest/promotion (Concorsi), per il 16%

Queste sopra elencate sono le maggiori 7 strategie utilizzate nel 2017 dai top marketers, a livello mondiale, nel campo più difficile del B2B (Business to Business). Naturalmente le stesse strategie si possono replicare anche per il B2C (Business to Consumer).

L’unico obiettivo delle 7 strategie sopra elencate, rimane sempre lo stesso, ed è: ottenere i dati del proprio target/utenti, per poi fidelizzarli “spostandoli” in un funnel di vendita, mediante attività di e-mail marketing/servizi di messaggistica istantanea: apps/social.

Fonte / Dati: Ascend2, “B2B Lead Generation to Increase Conversions” – 26 Settembre 2017

******************************************

Marketing e Lead Generation? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Nulla di nuovo per i veri “addetti ai lavori”, ma sicuramente un buon punto di partenza per chi non ha le idee chiare (distratto dall’ottenere troppi like e followers), o per chi si avvicina alla lead generation, e non vuole sprecare i propri soldi in attività social FUFFA networks.

 

Social Media Marketing: Facebook ha Perso il -45% del Tempo medio trascorso per Utente

WebMarketingManager.net – Nel 2016, su Facebook il tempo medio trascorso per utente era di 32 ore e 43 minuti. Mentre nel 2017, c’è stato il crollo fino ad arrivare a 18 ore e 24 minuti (-45%).

Con questo trend negativo, se Facebook non migliorerà l’engagement (l’impegno dei propri utenti) entro 2 anni, potrebbe non essere il social network numero 1, come tempo medio trascorso per utente.

Tuttavia, Facebook rimane, per il momento, il principale “social network” più utilizzato al Mondo (nonostante la qualità dei contenuti scritti dagli utenti lasci molto a desiderare…).

Classifica del Tempo medio trascorso per Utente, negli U.S.A. (Stati Uniti), nel 2017:

  1. Facebook, con 18,24 ore
  2. Snapchat, con 4,00 ore
  3. Twitter, con 3,02 ore
  4. Facebook Messenger, con 1,34 ore

Fonte / Dati: Verto Analytics, “Verto Index: Social Media Apps and Websites” – 31 Ottobre 2017

La ricerca è stata effettuata tramite utenti con età superiore ai 18 anni, in ogni piattaforma “social” analizzato.

******************************************

Social Media Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Avere un -45%, sul tempo medio trascorso per utente, in appena un anno, è un chiaro segnale di crisi per Facebook.

Grandi cambiamenti in arrivo per il 2018, e per il 2019 chissà, forse avremo un nuovo “social” dove le persone potranno trascorrere la maggior parte del proprio tempo.

 

Marketing: Quali sono le Top 10 Aziende in Italia dove si Lavora Meglio nel 2017?

WebMarketingManager.net – Analizziamo le prime 10 società italiane, come preferenze espresse dagli stessi lavoratori dipendenti, ricordando che le aziende con più di 250 dipendenti sono state il focus della ricerca, dunque parliamo di grandi aziende strutturate: S.p.A. (Società per Azioni).

La ricerca è stata effettuata intervistando oltre 15.000 lavoratori dipendenti in Italia, elaborando una classifica con 400 aziende preferite dalle persone che ci lavorano all’interno.

Classifica delle Top 10 Aziende italiane preferite dai lavoratori nel 2017:

  1. Ferrero, con 9,04
  2. Ferrai, con 8,99
  3. Hilton, con 8,94
  4. Enel, con 8,89
  5. Lamborghini, con 8,84
  6. Banca d’Italia, con 8,83
  7. Barilla, con 8,79
  8. Samsung, con 8,76
  9. Decathlon, con 8,73
  10. Tetra Pak, con 8,67

Fonte / Dati: Panorama, Statista

******************************************

Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Le aziende S.p.A. (Società per Azioni) maggiormente strutturate sono ovviamente preferite dai lavoratori/dipendenti rispetto alle classiche S.r.l. (Società a responsabilità limitata) più piccole come dimensioni e meno strutturate/organizzate.

 

Intelligenza Artificiale: ecco il Robot “che fa il salto mortale”: Atlas, della Boston Dynamics – VIDEO

 

WebMarketingManager.net – E se tu, un giorno, dovessi combattere contro un robot del genere? Cosa faresti?

Parliamone.

 

Questo Video, ormai diventato “virale”, sta facendo il giro del Mondo, già da 2 giorni, ma ancora nessuno/a si è posto/a la domanda sopra scritta.

Se pensavate d’aver visto tutto con il cane-robot (chiamato: SpotMini) ( video qui: https://webmarketingmanager.net/intelligenza-artificiale-ecco-il-cane-robot-della-boston-dynamics-si-chiama-spotmini-video/ )… con questo nuovo video (del robot: Atlas “che fa il salto mortale”) Vi renderete conto di quanto veloce stia andando la tecnologia/robotica.

 

Boston Dynamics, in precedenza proprietà di Alphabet (Google) è stata venduta a SoftBank (Giappone) nel Giugno del 2017.

SoftBank Group Corporation è un’azienda giapponese di telecomunicazioni che offre servizi di telefonia fissa, telefonia mobile, Internet a banda larga, commercio elettronico, finanza, marketing e altro.

Sede: Minato, Tokyo, Giappone

Fondazione: 3 Settembre 1981, Tokyo, Giappone

Fatturato: 8.900 Miliardi di JPY – Yen giapponese (2017)

 

Fonte / Dati: Boston Dynamics, SoftBank

******************************************

Intelligenza Artificiale? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: La convergenza tra robots ed esseri umani è sempre più vicina. Ci aspetta un 2018 “sorprendente” dal punto di vista dell’intelligenza artificiale / robotica.

 

E-Commerce e Retail: come sarà il Negozio del Futuro e nel 2018? Relazioni e Transazioni

WebMarketingManager.net – Quali sono gli obiettivi e quali saranno le sfide dello store (negozio) del futuro? Analizziamo i principali dati emersi dalle risposte dei top retailer (rivenditori/dettaglianti).

Il negozio del futuro sarà un luogo per:

  • Interagire con il brand attraverso i 5 sensi (vista, udito, gusto, tatto e olfatto), per il 64%
  • Scoprire i prodotti attraverso più touchpoint (punti di contatto tra cliente/prospect e azienda), per il 59%
  • Supportare l’e-commerce, per il 49%
  • Imparare attraverso il personale e gli eventi, per il 40%

Fonte / Dati: Osservatori Digital Innovation – Politecnico di Milano

******************************************

E-Commerce? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Mi ha colpito molto il dato sul 40% riferito al supporto che il personale: dipendenti/collaboratori avranno nei confronti dei clienti.

Avere personale motivato e stimolato aiuta a vendere e a fidelizzare il cliente nella fase più importante: quella dell’acquisto, quando si trova fisicamente presente nel negozio (punto vendita).

 

Intelligenza Artificiale: ecco il Cane-Robot della Boston Dynamics. Si chiama: SpotMini – VIDEO

 

WebMarketingManager.net – Un primo prototipo era stato testato in passato per le forze armate americane. Questo nuovo cane-robot (SpotMini), ha un peso di circa 25 Kg (chili) ed è in grado di muoversi sia 4 zampe/gambe che a 2. Dotato di videocamere 3D, ha un’autonomia di circa 90 minuti.

Potrà essere utilizzato sia per scopi militari come anche per utilizzi domestici a supporto di attività/uffici o di privati nelle proprie case.

Boston Dynamics, in precedenza proprietà di Alphabet (Google) è stata venduta a SoftBank (Giappone) nel Giugno del 2017.

Fonte / Dati: Boston Dynamics, SoftBank

******************************************

Intelligenza Artificiale? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Siamo sempre più vicini ad una nuova società che vedrà robots ed umani “convergere” nelle attività quotidiane: da quelle semplici fino a quelle più complesse.

 

Social Media Marketing: Facebook paga solo l’1% di Tasse sugli Utili grazie ai Paradisi Fiscali (OffShore)

WebMarketingManager.net€ 69 Miliardi di Euro di tasse non pagate grazie a Paradisi Fiscali (OffShore), tra il 2012 e il 2016 per tutti i big del tech/digital: Apple, Alphabet (Google), Microsoft, Amazon, Paypal, Facebook, Alibaba e Tencent.

In Europa: Irlanda, Olanda e Lussemburgo sono le nazioni dove “si pulisce il denaro”.

Nel resto del mondo: Isole Cayman e Singapore.

Ed alla fine, è arrivata la notizia anche per il nostro miglior “social network del tempo libero”: Facebook.

Ecco un video per non dimenticare il passato:

 

Dunque, i “segreti” sono stati svelati. Tutti i big del tech/digital non pagano le tasse nelle nazioni dove hanno i maggiori inserzionisti, i cui pagamenti sono triangolati nei Paradisi Fiscali (OffShore) = ecco perchè crescono a doppia cifra ad ogni trimestrale.

€ 69 Miliardi di Euro di tasse non pagate grazie a Paradisi Fiscali (OffShore), tra il 2012 e il 2016 per tutti i big del tech/digital:

Apple

– Alphabet (Google)

Microsoft

Amazon

Paypal

Facebook

– più le aziende cinesi: Alibaba e Tencent

Come si fa a non pagare le tasse dove si produce /  vende un bene / servizio?

  • In Europa: Irlanda, Olanda e Lussemburgo sono le nazioni dove “si pulisce il denaro”
  • Nel resto del mondo: Isole CaymanSingapore.

Fonte: Ricerche&Studi di Mediobanca

******************************************

Social Media Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: No Comment. Anzi no, qualcosa la voglio proprio dire / scrivere a tutti coloro i quali hanno ancora “gli occhi bendati” e continuano a fare “proselitismo” (l’opera di chi cerca di fare dei proseliti, ovvero cerca di convertire o coinvolgere altri individui a una certa religione o altra dottrina): investire i soldi vostri o quelli dei vostri clienti su queste piattaforme / società / prodotti, Vi rende complici in tutto e per tutto con chi non paga le tasse e distrugge le economie nazionali.

 

E-Commerce: in un solo giorno: Alibaba $ 25,3 Miliardi di dollari nelle Vendite OnLine

WebMarketingManager.net – Tanto si è parlato e scritto su Alibaba, il sito e-commerce più importante della Cina (e non solo) per tutti gli appassionati di shopping online, e dei “primi minuti di vendite”, ma in pochi potevano ipotizzare quale sarebbe stato il dato finale delle vendite relative al Singles’ Day.

Analisi comparativa relativa alle vendite online realizzate da Alibaba per gli anni 2015, 2016 e 2017: tra il Thanksgiving Day (Giorno del Ringraziamento), Black Friday, Cyber Monday in U.S.A. (Stati Uniti), ed il Singles’ Day in Cina.

Sono già disponibili i dati delle vendite online realizzate l’11 Novembre 2017 da Alibaba, nel Singles’ Day (il giorno dei singles cinesi).

Alibaba (principalmente tramite le proprie piattaforme Tmall e Taobao), ha totalizzato ben $ 25,3 Miliardi di dollari di vendite online, in un solo giorno.

Da ricordare invece che in U.S.A. (Stati Uniti), 3 sono i giorni più importanti dell’anno per l’e-commerce: Thanksgiving Day (Giorno del Ringraziamento), Black Friday ed il Cyber Monday (che è il primo Lunedì successivo al Black Friday dedicato agli sconti sui negozi online).

Fonte / Dati: Alibaba, comScore, Media Reports

******************************************

E-Commerce:? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Alibaba (con le proprie piattaforme Tmall e Taobao), ha il monopolio assoluto dell’e-commerce in Cina, e sta iniziando a conquistare anche buone quote di mercato negli U.S.A. (Stati Uniti), dove è Amazon il leader principale.