Internet Marketing: Cosa facciamo OnLine? Categorie Siti – Dati Novembre 2017

WebMarketingManager.net – Quali sono state le categorie dei siti internet più viste a Novembre 2017? Ecco le prime 15, dei siti web più visitati in Italia.

 33,281 Milioni di italiani online a Novembre 2017. Cosa abbiamo fatto OnLine? 30,776 Milioni (92,5%) di persone hanno effettuato ricerche online mentre 28,271 Milioni (84,9%) di utenti erano sui social network e sui portali generalisti.

Categorie più viste dei siti internet in ItaliaDati Novembre 2017:

  1. Search (Ricerche sui Motori di Ricerca, siti o applicazioni di ricerca – con il 92,5% degli utenti online)
  2. General Interest Portals & Communities (portali generalisti e social network84,9% degli utenti online)
  3. Internet Tools/Web Services (servizi e tool online84,7% degli utenti)
  4. Member Communities (dating e social network83,3% degli utenti online)
  5. Software Manufacturies (software82,8% degli utenti)
  6. Video/Movies (80,7%)
  7. Cellular/Paging (74,7%)
  8. Mass Merchandiser (siti e-commerce – con il 74,0% degli utenti)
  9. E-Mail (74,0%)
  10. Corporate Information (67,6%)
  11. Multi-category Telecom/Internet Services (67,5%)
  12. Maps/Travel Info (63,6%)
  13. Current Events & Global News (62,6%)
  14. Instant Messaging (60,1%)
  15. Research Tools (58,6%)

Fonte: Audiweb / Nielsen / Total Digital Audience – Novembre 2017 – Dati Pubblicati a Gennaio 2018.

 

******************************************

Internet Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Cosa facciamo OnLine? Infografica delle categorie dei siti  più visitati in Italia a Novembre 2017.

 

Internet Marketing: Tempo OnLine: Italiani collegati ad Internet – Dati Novembre 2017

WebMarketingManager.net – Quanto tempo sono stati online gli utenti d’Internet in Italia da P.C. (Personal Computer – Desktop) e da mobile (smartphone e tablet)?

Le donne che si collegano online, hanno trascorso più tempo (2 ore e 20 minuti, da Mobile (Smartphone principalmente)) su Internet, rispetto agli uomini (1 ora e 58 minuti, da Mobile (Smartphone principalmente)).

Il tempo trascorso online nel giorno medio durante il mese di Novembre 2017 è stato di:

2 ore e 9 minuti.

 

Il tempo totale online nel mese di Novembre 2017 è stato di:

46 ore e 4 minuti.

 

Quanto tempo si è stati online nel mese di Novembre 2017?

  • 2 ore e 29 minuti, per i giovani da 18-24 anni, da Mobile (Smartphone principalmente)
  • 2 ore e 22 minuti, per i giovani adulti da 25-34 anni, da Mobile (Smartphone principalmente)
  • 2 ore e 15 minuti, per gli adulti da 35-54 anni, da Mobile (Smartphone principalmente)
  • 1 ora e 49 minuti, per gli adulti anziani da 55-74 anni, da Mobile (Smartphone principalmente)
  • 38 minuti, per i ragazzi/e da 11-17 anni, da PC Desktop
  • 32 minuti, per i bambini/e da 2-10 anni, da PC Desktop

 

Quanto tempo totale è stato trascorso online per le donne nel mese di Novembre 2017?

  • 2 ore e 20 minuti, da Mobile (Smartphone principalmente)

 

Quanto tempo totale è stato trascorso sul web per gli uomini nel mese di Novembre 2017?

  • 1 ora e 58 minuti, da Mobile (Smartphone principalmente)

 

Fonte: Audiweb / Total Digital Audience – Novembre 2017 – Dati Pubblicati a Gennaio 2018.

 

******************************************

Internet Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Dati di Novembre 2017, sul tempo online che gli utenti trascorrono su Internet in Italia ogni giorno ed ogni mese, collegandosi online con il P.C. (Personal Computer), lo smartphone e/o il tablet.

 

Mobile Marketing: Apple perde Quote di Mercato e pagherà $ 38 Miliardi di dollari al Fisco

WebMarketingManager.netTante notizie su Apple in questi ultimi giorni. Facciamo il punto della situazione, basandoci su fatti oggettivi/concreti.

Iniziamo con le più importanti: la perdita di quote di mercato di Apple in tutto il Mondo, a parte la Cina, dove cresce.

Continuiamo con l’accordo fatto con il Fisco U.S.A. (Stati Uniti) da $ 38 Miliardi di dollari per riportare in U.S.A. (Stati Uniti) i soldi che ha nei paradisi fiscali (offshore) e pagare meno tasse, rispetto alle altre aziende.

Ricordiamo anche le 39 (ad oggi, ma il numero è in crescita ogni giorno) azioni legali contro Apple (class action) per aver volutamente rallentato l’iPhone (vecchi modelli) per incentivare le vendite del nuovo modello iPhone X (10).

Avviata l’indagine anche in Italia, da parte dell’Antitrust: per pratiche commerciali scorrette di Apple nei confronti dei consumatori, che sono stati indotti a comprare nuove versioni di smartphone iPhone, perché le prestazioni tecniche dei modelli precedenti sono state volutamente rallentate da Apple negli aggiornamenti del software.

 

Quote di Mercato Apple – Anni 2016 e 2017 a confronto:

 

Giappone

Anno 2016: 57%

Anno 2017: 51,5%

 

U.K. (Regno Unito – Gran Bretagna)

Anno 2016: 48,3%

Anno 2017: 42,6%

 

U.S.A. (Stati Uniti)

Anno 2016: 43,5%

Anno 2017: 39,8%

 

Cina

Anno 2016: 19,9%

Anno 2017: 24,3%

 

Francia

Anno 2016: 24,5%

Anno 2017: 22,7%

 

Italia

Anno 2016: 16,4%

Anno 2017: 15,8%

 

Spagna

Anno 2016: 13,0%

Anno 2017: 12,7%

 

Fonte / Dati: Kantar Worldpanel / Citizens United for Consumer Sovereignty / Antitrust / ABC News

 

******************************************

Mobile Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Le frasi più “divertenti” per non dire tragiche, in questa situazione sono le dichiarazioni di Tim Cook, l’amministratore delegato (CEO) di Apple, il quale afferma, in merito al rallentamento programmato dei vecchi iPhone:

“Quando abbiamo diffuso l’aggiornamento, abbiamo detto di cosa si trattasse, ma non credo che molte persone abbiamo prestato attenzione

“Forse avremmo dovuto essere più chiari

“hanno una probabilità di creare un riavvio inaspettato”

 

Per poi concludere, con l’accordo fatto con il Fisco:

“Abbiamo un profondo senso di responsabilità nel voler restituire al nostro paese e alla gente”

 

Morale della (triste) favola: evadi le tasse prima, sposta i soldi all’estero nei paradisi fiscali (offshore) per impedire che vengano sequestrati dal Fisco U.S.A. (Stati Uniti) e poi, dopo qualche anno fai un accordo con il governo pagando meno del 15% di tasse, per far rientrare tutti i soldi che hai accumulato all’estero nei paradisi fiscali (offshore). E alla fine fai un comunicato stampa, dove scrivi che hai un “profondo senso di responsabilità” verso i governi e persone, e vedrai che loro ti crederanno (perché sono sempre rimasti nella loro “bolla di verità” a prescindere dai fatti concreti, dalle inchieste, dai procedimenti legali e da tutto il resto).

E’ proprio vero: “Apple think different”.

 

Marketing e Pubblicita’: Investimenti in Italia per Settore – Dati Novembre 2017

WebMarketingManager.netInfografica con la stima degli investimenti pubblicitari in Italia per settore: analisi dati delle quote percentuali sul mercato italiano da Gennaio 2017 a Novembre 2017.

I primi 3 settori d’investimento in Italia, a Novembre 2017 sono stati: 1. Alimentari, con 15,2% (-2,9%) – 2. Automobili, con  12,0% (+0,7%) – 3. Farmaceutici / Sanitari, con 6,5% (+1,0%).

 

Classifica dei 24 settori d’investimento in pubblicità per l’Italia – Quota % del settore sul mercato – da Gennaio 2017 a Novembre 2017:

  1. Alimentari, con 15,2% (-2,9%)
  2. Automobili, con 12,0% (+0,7%)
  3. Farmaceutici / Sanitari, con 6,5% (+1,0%)
  1. Telecomunicazioni, con 6,2% (-3,9%)
  2. Distribuzione, con 6,2% (-8,6%)
  3. Bevande / Alcoolici, con 4,9% (-5,8%)
  4. Abbigliamento, con 4,7% (-4,8%)
  5. Cura Persona, con 4,6% (+1,0%)
  6. Toiletries, con 4,3% (-12,1%)
  7. Abitazione, con 4,2% (+2,3%)
  8. Media / Editoria, con 4,2% (-10,8%)
  9. Gestione Casa, con 3,8% (-2,5%)
  10. Finanza / Assicurazioni, con 3,8% (-9,7%)
  11. Tempo Libero, con 3,1% (+0,8%)
  12. Turismo / Viaggi, con 2,9% (-2,7%)
  13. Varie, con 2,2% (+2,2%)
  14. Industria / Edilizia / Attivita’, con 2,2% (+2,1%)
  15. Servizi Professionali, con 2,1% (-7,8%)
  16. Oggetti Personali, con 1,7% (-2,8%)
  17. Giochi / Articoli Scolastici, con 1,6% (+37,9%)
  18. Enti / Istituzioni, con 1,4% (+5,2%)
  19. Elettrodomestici, con 1,2% (+16,1%)
  20. Moto / Veicoli, con 0,6% (-6,8%)
  21. Informatica / Fotografia, con 0,5% (-5,3%)

Fonte / Dati: Nielsen

Rielaborazione Dati / Classifica: Luca S.

******************************************

Marketing e Pubblicita’? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: il settore d’investimento più in crescita da Gennaio 2017 a Novembre 2017 è Giochi / Articoli Scolastici, con un aumento del +37,9% ed una quota mensile sul totale investimenti in Italia dell’1,6%. Mentre quello con maggiori perdite è stato Toiletries, con un crollo del -12,1% ed una quota mensile sul totale investimenti in Italia del 4,3%.

 

Internet Marketing: Quante Persone hanno usato Internet in Italia a Novembre 2017?

WebMarketingManager.net33,3 Milioni di utenti, sono stati online, nel mese di Novembre 2017, in Italia. Dal totale mensile abbiamo 23,7 Milioni di persone che si sono collegate ad Internet ogni giorno, trascorrendo in media 2,09 ore al giorno sul web.

Pubblicati i dati ufficiali del mese di Novembre 2017, relativi a quanti utenti si sono collegati ad Internet in Italia.

19,6 Milioni di persone (popolazione compresa tra i 18 ed i 74 anni) si sono collegate ad Internet, ogni giorno, anche da mobile (smartphone e/o tablet) nel mese di Novembre 2017, e fra questi: 12,0 Milioni di persone, solo da mobile.

Mentre sono stati  11,6 Milioni gli italiani online da P.C. (Personal Computer – Desktop) e notebook (computer portatile) (popolazione con età superiore ai 2+ anni).

 

Quanti italiani hanno utilizzato, in totale, Internet nel mese di Novembre 2017?

  • 33,3 Milioni di utenti online*

*Device rilevati: P.C. (Personal Computer – Desktop)/notebook (computer portatili) e mobile (smartphone e tablet)

 

Qual è stato il tempo medio totale, nel mese di Novembre 2017, per ogni utente connesso online?

  • 46 ore e 4 minuti

 

Quante persone si collegano ad Internet ogni giorno, in Italia?

23,7 Milioni di utenti, online in media per 2 ore e 9 minuti per persona.

di cui:

  • 11,6 Milioni gli utenti online connessi da un computer desktop (P.C. – Personal computer e/o notebook)
  • 19,6 Milioni persone online anche da mobile (in prevalenza cellulari smartphones, ed anche in minima parte tablet)

 

Quanto tempo è stato trascorso online, nel mese di Novembre 2017?

  • 1 ora e 8 minuti, per gli utenti P.C. (Personal Computer – Desktop/notebook (computer portatili)
  • 1 ora e 56 minuti, per gli utenti mobile (smartphone e tablet)

 

Fonte: Audiweb / Total Digital Audience – Novembre 2017 – Dati Pubblicati a Gennaio 2018.

 

******************************************

Internet Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Dati di Novembre 2017, sugli utenti attivi che utilizzano internet in Italia ogni giorno ed ogni mese, collegandosi online con il P.C. (Personal Computer), lo smartphone e/o il tablet.

 

Marketing e Pubblicita’: OnLine ed OffLine, Novembre 2017 – Dati Aggiornati, Italia

WebMarketingManager.netInfografica con la stima del mercato pubblicitario, in Italia da Gennaio 2017 a Novembre 2017. La TV (televisione) raccoglie 3,403,661 Miliardi di Euro con una perdita del -2,2%. Crollano i giornali: quotidiani con 569,767 Milioni di Euro ed una perdita del -8,4%. Lieve crescita per Internet con 401,972 Milioni di Euro (+1,0%*** (***dato che arriverebbe a +7,5% sommando le stime sul fatturato in Italia di Google, Facebook & Co.)).

Seguono: i periodici con 391,647 Milioni di Euro ed una perdita del -6,4%, la radio con 371,194 Milioni di Euro (+5,8%), direct mail con 271,073 Milioni di Euro (-5,2%).

 

Classifica fatturato della pubblicità in Italia, stima del mercato pubblicitario da Gennaio 2017 a Novembre 2017:

  1. TV (televisione), con 3 Miliardi + 403 Milioni + 661.000 Euro (-2,2%)
  2. Quotidiani, con 569 Milioni + 767.000 Euro (-8,4%)
  3. Internet, con 401 Milioni + 972.000 Euro (+1,0%)***
  1. Periodici, con 391 Milioni + 647.000 Euro (-6,4%)
  2. Radio, con 371 Milioni + 194.000 Euro (+5,8%)
  3. Direct Mail, con 271 Milioni + 73.000 Euro (-5,2%)
  4. Transit, con 121 Milioni + 438.000 Euro (+4,7%)
  5. Outdoor, con 70 Milioni + 57.000 Euro (-12,6%)
  6. Go TV (ex Out of Home TV), con 15 Milioni + 773.000 Euro (+11,8%)
  7. Cinema, con 13 Milioni + 721.000 Euro (+4,2%)

Totale Pubblicità: 5 Miliardi + 630 Milioni + 303.000 Euro (-2,6%)

 

Fonte / Dati: Nielsen / FCP / AssoQuotidiani / AssoPeriodici / AssoRadio / AudiOutdoor

Rielaborazione Dati / Classifica: Luca S.

 

***Nei dati forniti dalla Nielsen, mancano i dati ufficiali relativi alla raccolta pubblicitaria di Google e Facebook, oltre che di tutte le altre aziende che non sono associate a: FCP-AssoInternet. Si stima che con la somma dei dati mancanti Internet abbia chiuso il periodo da Gennaio 2017 a Novembre 2017, con una raccolta pubblicitaria, in crescita, pari al +7,5%.

 

******************************************

Marketing e Pubblicita’? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Miglior dato positivo per Go TV (ex Out of Home TV), con una crescita del +11,8%. Mentre il peggiore è stato l’Outdoor, con una perdita del -12,6%.

Rimane sempre da capire Internet, con una lieve crescita teorica, per le aziende italiane del +1,0% *** (***dato che arriverebbe a +7,5% sommando le stime sul fatturato in Italia delle varie multinazionali Google, Facebook & Co.).

 

Internet Marketing: Quanti Italiani collegati ad Internet da Mobile e da PC? – Dati Novembre 2017

WebMarketingManager.netQuanti sono e qual è il profilo degli utenti online in Italia nel giorno medio? Quanti si sono collegati online da P.C. (Personal Computer – Desktop) e quanti da mobile (smartphone e tablet)?

Il 43,1% (dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)) delle donne si collegano online, mentre gli uomini che hanno trascorso il proprio tempo su Internet sono il 43,2% (dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)).

 

Tutti (totale, giorno medio: 23,7 Milioni di persone: uomini + donne):

43,2% dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)

 

Uomini:

43,2% dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)

 

Donne:

43,1% dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)

 

Quali sono le regioni italiane / aree geografiche dove gli utenti si sono collegati maggiormente ad Internet?

  1. Nord Ovest, con il 45,7% (6,4 Milioni di persone)
  2. Nord Est, con il 45,6% (4,1 Milioni di utenti)
  3. Centro, con il 42,4% (4,0 Milioni di persone)
  4. Sud e Isole, con il 40,7% (circa 9 Milioni di utenti)

 

Quanti utenti sono stati online nel mese di Novembre 2017? – % (percentuale) di penetrazione per ogni segmento rappresentato:

  • bambini da 2-10 anni:

2,3% dato solo da: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook / netbook

 

  • ragazzi adolescenti da 11-17 anni

7,4% dato solo da: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook / netbook

 

  • giovani da 18-24 anni:

61,7% dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)

 

  • giovani adulti da 25-34 anni

60,1% dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)

 

  • adulti da 35-54 anni

59,4% dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)

 

  • adulti anziani da 55-74 anni

38,0% dato aggregato: P.C. (Personal Computer): desktop e/o notebook + smartphone e tablet (mobile)

 

Fonte: Audiweb / Total Digital Audience – Novembre 2017 – Dati Pubblicati a Gennaio 2018.

 

******************************************

Internet Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Dati di Novembre 2017, sulla distribuzione del tempo online che gli utenti trascorrono su Internet in Italia ogni giorno, collegandosi online con il P.C. (Personal Computer), lo smartphone e/o il tablet.

 

Social Media Marketing: Facebook Crolla in Borsa -4,47%. Gli Investitori sono delusi

WebMarketingManager.net – Non è stato giudicato positivamente dai mercati l’ennesimo cambio arbitrario dell’algoritmo di Facebook, che riduce ulteriormente la visibilità gratuita per chi ha una pagina su questo “social”, obbligando di fatto, a comprare pubblicità per avere maggiore visibilità (a pagamento).

Prima risposta del mercato a Facebook, con un sonoro -4,47%, Venerdì, 12 Gennaio 2018.

Fonte / Dati: Borsa di New York (New York Stock Exchange – NYSE)

******************************************

Social Media Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Cambiare “le carte in tavola” all’improvviso, non è mai stata una scelta lungimirante per nessuno. Se qualcuno cambia a suo favore (bara) le “regole del gioco”, dopo aver fatto perdere tempo e denaro agli investitori che hanno creduto in quella “piattaforma social”, saranno gli stessi investitori a decretarne la fine, molto più velocemente di quanto si possa immaginare.

 

Social Media Marketing: Classifica degli Influencer di Instagram, con maggiore crescita di Followers – Anno 2017

WebMarketingManager.netAttori e musicisti rappresentato la “categoria” con maggiore tasso di crescita di followers. La ricerca analizza la crescita dei followers, relativi all’ultimo anno (12 mesi), analizzando gli accounts di Instagram, con nuovi followers (seguaci).

 

Classifica degli Influencer di Instagram, con maggiore crescita di Followers – Anno 2017:

  1. Katherine Langford, con +7,49 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  2. Bad Bunny, con +7,03 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  3. MC Kevinho, con +6,59 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  4. Katrina Kaif, con +6,55 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  5. Finn Wolfhard, con +6,51 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  6. Disha Patani, con +5,88 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  7. Pabllo Vittar, con +5,64 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  8. Simaria Mendes, con +5,23 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  9. Camila Mendes, con +5,17 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)
  10. Dua Lipa, con +5,07 Milioni di nuovi followers in soli 12 mesi (1 anno)

Fonte / Dati: InfluencerDB

 

******************************************

Social Media Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Anche questa volta, alla luce di queste “improvvise crescite di followers” in meno di 1 anno (12 mesi), come diceva il buon Antonio Lubrano: “La domanda nasce spontanea”: quanti di questi followers sono persone reali e quanti sono bot/software/computer/utenti zombie?

 

Social Media Marketing: Facebook Cambia Algoritmo e si dovrà Pagare di più per avere Visibilità

WebMarketingManager.net – E’ la notizia del giorno. Sono tutti già impazziti: il gratis è finito per sempreNiente di nuovo per chi conosce il funzionamento dei vari “social networks del tempo libero”. Cerchiamo di analizzare i primi dati emersi e cosa fare dopo l’ennesimo cambiamento arbitrario di questa “piattaforma social” che “cambia le carte in tavola” senza preavviso, e non permette a nessuno d’avere i dati dei propri “amici” / contatti, perché vuole tenerli tutti per sé.

Solita storia, soliti cambiamenti dell’algoritmo, solite “scene da panico” tra i vari fuffaroli e fuffarole social, che adesso dovranno avere (chiedere ai propri clienti) più budget per avere maggiore visibilità su Facebook.

 

Ma come? Non era gratis Facebook?

Certo, avere l’account (il tuo nome utente) si: è “gratis”, ma in cambio dovrai dare “la tua vita” al “social” (piccolo dettaglio che forse non ti avevano detto i tuoi “amici social”)

 

E allora perché devo pagare per avere visibilità su Facebook?

Perché, il “gratis” non è mai esistito se non nella mente di chi se lo sogna la notte.

 

Ma se ho 100.000 followers su Facebook, questi “miei amici” / utenti perché non vedono i miei post?

Perché gli “amici” / utenti non sono tuoi (e mai lo saranno), ma appartengono alla “piattaforma social”, che decide in base alle varie trimestrali quanto dovrai pagare per avere visibilità sui tuoi stessi “amici” / utenti.

 

E allora che senso ha, stare su Facebook se per avere visibilità devo anche pagare (oltre a tutto il tempo che ho perso per costruire la mia “community social”)?

Come si sul dire in queste occasioni: hai scoperto l’acqua calda. Hai soltanto perso tempo e non hai costruito nulla di tuo = 0 (Zero) = nessun dato, e-mail, numero di telefono. E’ tutto di proprietà di Facebook e tu non puoi avere accesso a queste informazioni.

 

E cosa fare adesso?

Hai presente il vecchio e caro sito internet? Quello che avevi, prima che ti dicessero “apriti una pagina su Facebook e su tutti i social” ? Ecco, quello: riparti da lì = sposta gli utenti sul tuo sito internet e fidelizzali lì, e non sui vari “social networks del tempo libero” che alimentano soltanto la crescita di queste multinazionali che pagano solo l’1% di tasse, grazie agli accordi con i vari paradisi fiscali (offshore).

Rif. articolo: Social Media Marketing: Facebook paga solo l’1% di Tasse sugli Utili grazie ai Paradisi Fiscali (OffShore)

 

Fonte / Dati: The New York Times

 

******************************************

Social Media Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: 2018, l’anno della consapevolezza: “spegniamo i social”, e “ri-accendiamo i nostri siti internet”.