Intelligenza Artificiale: Previsioni tra 12 anni (2030), Robots, Algoritmi e Posti di Lavoro Persi

WebMarketingManager.net – La domanda che in molti si fanno ed in molti al tempo stesso sottovalutano, nonostante le evidenze è: saremo sostituiti dai robots e dagli algoritmi? La risposta è: le probabilità sono abbastanza alte.

Importanti società ed organizzazioni, concordano che l’automazione produrrà inevitabilmente delle perdite di milioni di posti di lavoro in tutto il Mondo.

Entro il 2030 (poco più di 12 anni), negli U.S.A. (Stati Uniti) i robots e gli algoritmi potrebbero sostituire dal 9% fino al 47% dell’attuale forza lavoro.

Mentre in U.K. (Gran Bretagna – Regno Unito), la percentuale oscilla tra il 10% ed il 35%.

Comunque vada: saranno persi milioni di posti di lavoro, e non è assolutamente vero che le persone che perderanno il posto di lavoro saranno in grado di trovare una nuova occupazione in tempi rapidi, per il semplice motivo che l’automazione e l’intelligenza artificiale sono molto più veloci degli “umani”.

L’essere umano è “troppo lento” per riuscire ad adattarsi ad un cambiamento così veloce.

Fonte / Dati: Frey and Osborne, PwC, OECD, OCSE

******************************************

Intelligenza Artificiale? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Una nuova sfida spetta alle prossime e nuove generazioni, che in meno di 12 anni, potrebbero vedere un Mondo che oggi neppure siamo in grado di immaginare.

Mentre alla vecchie generazioni, se non sapranno “cavalcare l’onda del cambiamento” non rimarrà che l’estinzione, considerata la resistenza al cambiamento fatta ad oltranza alle nuove generazioni, pur di conservare i propri privilegi acquisiti (e molto spesso non meritati) nel tempo.