Mobile Marketing: Corruzione, Apple ha ricevuto Miliardi di dollari da Qualcomm

WebMarketingManager.net – Notizia “bomba” di oggi: Apple ha accettato di ricevere denaro (Miliardi di dollari in mazzette) da parte di Qualcomm per utilizzare per i propri “giocattoli smartphoneiPhone ed iPad esclusivamente i chip di Qualcomm e non quelli di altri concorrenti, tra cui Intel.

 

Niente da fare per Apple, il 2018, parte malissimo a livello di brand reputation, per l’azienda che vive di ricordi basati sul defunto Steve Jobs:

 

  • 39 cause legali (class action) per aver volutamente rallentato i propri telefoni vecchi smartphone iPhone (con gli aggiornamenti del software) ed indurre in errore i consumatori, costringendoli a comprare i modelli più nuovi di iPhone.

 

  • $ 261,5 Miliardi di dollari tenuti nei paradisi fiscali (offshore) per pagare meno tasse

 

  • Mazzette (soldi) di Miliardi di dollari ricevuti da Qualcomm per non utilizzare i chip di altri concorrenti, tra cui Intel.

 

Ritorniamo alla notizia di oggi:

  • 997 Milioni di Euro di multa (il 4,9% del fatturato 2017) per Qualcomm, per aver corrotto Apple, abusando illegalmente della propria posizione dominante, per danneggiare i propri rivali/concorrenti, tra cui Intel, negando ai consumatori e ad altre società la scelta ed innovazione.

 

Chi è, e cosa fa Qualcomm?

  • Qualcomm è il più grande produttore al mondo di chip

 

A cosa servono i chip di Qualcomm ad Apple?

  • I chip servono per far collegare gli smartphone e tablet alla rete cellulare e sono usati sia per la trasmissione di dati che di voce.

 

E perché Apple ha accettato le mazzette (soldi) (Miliardi di dollari) da parte di Qualcomm?

  • Nel 2011, Qualcomm ha fatto un accordo con Apple, impegnandosi a versare soldi ad Apple a condizione di utilizzare in modo esclusivo i chip di Qualcomm all’interno degli iPhone e degli iPad.
  • Tale accordo è stato rinnovato nel 2013 fino alla fine del 2016.

 

Cosa c’era scritto nell’accordo (illegale) tra Qualcomm ad Apple?

  • L’accordo (illegale) tra Qualcomm ad Apple specificava che i pagamenti sarebbero finiti se Apple avesse commercializzato un prodotto (smartphone, iPad, ed altri di Apple) con chip forniti da un rivale di Qualcomm
  • L’accordo (illegale) tra Qualcomm ad Apple prevedeva inoltre che: Apple avrebbe dovuto restituire la maggior parte dei pagamenti ricevuti (mazzette) in passato se avesse cambiato fornitore di chip.

 

E’ proprio vero: “Apple think different”.

 

Fonte / Dati: Unione Europea, Margrethe Vestager – commissaria europea alla concorrenza

 

******************************************

Mobile Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: Per i fan/fanatici di Apple, una sola domanda: Non Vi è chiara ancora la situazione?