Social Media Marketing: Facebook Cambia Algoritmo e si dovrà Pagare di più per avere Visibilità

WebMarketingManager.net – E’ la notizia del giorno. Sono tutti già impazziti: il gratis è finito per sempreNiente di nuovo per chi conosce il funzionamento dei vari “social networks del tempo libero”. Cerchiamo di analizzare i primi dati emersi e cosa fare dopo l’ennesimo cambiamento arbitrario di questa “piattaforma social” che “cambia le carte in tavola” senza preavviso, e non permette a nessuno d’avere i dati dei propri “amici” / contatti, perché vuole tenerli tutti per sé.

Solita storia, soliti cambiamenti dell’algoritmo, solite “scene da panico” tra i vari fuffaroli e fuffarole social, che adesso dovranno avere (chiedere ai propri clienti) più budget per avere maggiore visibilità su Facebook.

 

Ma come? Non era gratis Facebook?

Certo, avere l’account (il tuo nome utente) si: è “gratis”, ma in cambio dovrai dare “la tua vita” al “social” (piccolo dettaglio che forse non ti avevano detto i tuoi “amici social”)

 

E allora perché devo pagare per avere visibilità su Facebook?

Perché, il “gratis” non è mai esistito se non nella mente di chi se lo sogna la notte.

 

Ma se ho 100.000 followers su Facebook, questi “miei amici” / utenti perché non vedono i miei post?

Perché gli “amici” / utenti non sono tuoi (e mai lo saranno), ma appartengono alla “piattaforma social”, che decide in base alle varie trimestrali quanto dovrai pagare per avere visibilità sui tuoi stessi “amici” / utenti.

 

E allora che senso ha, stare su Facebook se per avere visibilità devo anche pagare (oltre a tutto il tempo che ho perso per costruire la mia “community social”)?

Come si sul dire in queste occasioni: hai scoperto l’acqua calda. Hai soltanto perso tempo e non hai costruito nulla di tuo = 0 (Zero) = nessun dato, e-mail, numero di telefono. E’ tutto di proprietà di Facebook e tu non puoi avere accesso a queste informazioni.

 

E cosa fare adesso?

Hai presente il vecchio e caro sito internet? Quello che avevi, prima che ti dicessero “apriti una pagina su Facebook e su tutti i social” ? Ecco, quello: riparti da lì = sposta gli utenti sul tuo sito internet e fidelizzali lì, e non sui vari “social networks del tempo libero” che alimentano soltanto la crescita di queste multinazionali che pagano solo l’1% di tasse, grazie agli accordi con i vari paradisi fiscali (offshore).

Rif. articolo: Social Media Marketing: Facebook paga solo l’1% di Tasse sugli Utili grazie ai Paradisi Fiscali (OffShore)

 

Fonte / Dati: The New York Times

 

******************************************

Social Media Marketing? Contatti – E-Mail: info@WebMarketingManager.net

******************************************

Focus on: 2018, l’anno della consapevolezza: “spegniamo i social”, e “ri-accendiamo i nostri siti internet”.