Web Marketing: Google (Alphabet) perde 24 Miliardi di dollari per colpa dei Video di YouTube

WebMarketingManager.net – il 2017 sarà l’anno dei video…? Ma anche no! Se sono “video spazzaturaprodotti dagli utenti, gli inserzionisti non vogliono che il proprio brand venga associato a contenuti di scarsa qualità.

Ancora una volta il contenuto è il vero protagonista in grado di spostare soldi da una piattaforma all’altra. Se i video su YouTube sono “spazzatura” gli inserzionisti preferiscono ritirare le proprie pubblicità dalla piattaforma video.

Così è successo in U.K. (Gran Bretagna – Regno Unito) ed anche in U.S.A. (Stati Uniti) nella penultima settimana di Marzo 2017.

Cos’è accaduto in U.K. (Gran Bretagna – Regno Unito)?

Tesco, Marks and Spencer, The Guardian ed anche il Governo Britannico hanno cancellato il proprio budget su YouTube, a causa di alcuni video che inneggiavano al terrorismo e/o ad espressioni di odio verso altre religioni / cose / persone. Questi video/contenuti sono stati ritenuti offensivi e di nessun valore per la pubblicità degli inserzionisti.

Se non ci saranno garanzie reali da parte di Google (Alphabet) per i video di YouTube (di proprietà di Google) agli inserzionisti, nessuna pubblicità sarà più presente da parte dei brands inglesi di “alto valore”.

Cos’è accaduto in U.S.A. (Stati Uniti)?

Anche qui, diversi big spender come  Verizon ed AT&T, hanno cancellato le proprie campagne pubblicitarie video da YouTube.

E come ha reagito il titolo di Google (Alphabet) in borsa?

  • persi 24 Miliardi di dollari in una sola settimana

L’infografica mostra la capitalizzazione di mercato di Google (Alphabet) dal 23 Febbraio 2017 al 23 Marzo 2017.

Fonte: YCharts

******************************************

Web Marketing? Visita il mio profilo: https://it.linkedin.com/in/web-marketing-manager-net

******************************************

Focus on: Vero è che i video rappresentano un canale di comunicazione importante ed in crescita, ma, se le piattaforme video non sono “controllate”, bastano pochi utenti e video, per screditare Milioni di utenti e Miliardi di video caricati.

Se gli inserzionisti con grandi capacità di spesa, come: Tesco, Marks and Spencer, The Guardian, Verizon ed AT&T, ritirano il proprio budget da Google (Alphabet) / YouTube, basta veramente poco, per far sparire dal mercato una società che “macina Miliardi di dollari al mese”.

Attenzione dunque ai canali pubblicitari dove si investe. La qualità è un bene prezioso soprattutto per il content marketing.

******************************************

Web Marketing? Visita il mio profilo: https://it.linkedin.com/in/web-marketing-manager-net

******************************************